<

Regolatore magnetico di suoneria

2010 - Regolatore magnetico di suoneria

Sistema innovativo dotato di magneti che funziona secondo il principio delle correnti periferiche (o correnti di Foucault) consentendo di superare gli inconvenienti del sistema di regolazione classico basato sulla frizione. 

ROTAZIONE COSTANTE SILENZIOSA

Come in tutte le suonerie meccaniche, il meccanismo è alimentato da un bariletto. Se il bariletto fosse semplicemente collegato alla suoneria, la forza decrescente della molla provocherebbe un rallentamento progressivo del ritmo della melodia man mano che il bariletto si scarica. Il metodo comunemente utilizzato per contrastare questo fenomeno consiste nel costruire un regolatore integrato nel ruotismo che alimenta la suoneria. Tuttavia, un regolatore costruito con elementi rotanti emette un suono caratteristico che altera la purezza della melodia. Per risolvere questo inconveniente, Breguet inventa un regolatore silenzioso utilizzando per la prima volta dei magneti nella produzione di orologi da polso meccanici.

Realizzati in metallo, i bracci rotanti sono circondati da magneti fissati sulla circonferenza esterna del regolatore. Ruotando in questo ambiente magnetico, i bracci metallici producono un campo elettrico che, man mano che si forma, si oppone al campo magnetico dei magneti. Più rapida è la rotazione, maggiore sarà la resistenza e, inversamente, più lenta è la rotazione, minore sarà la resistenza. Il risultato è un dispositivo che assicura una rotazione costante, poiché sia l’accelerazione che il rallentamento incontrano una resistenza opposta e d’intensità identica. 

In altre parole, la forza centrifuga spinge verso l’esterno i dischi in argento del regolatore disponendoli sotto i magneti, che tendono a frenare il movimento di rotazione. A una minore velocità, le molle spingono i dischi verso l’interno per accelerare il movimento di rotazione.

MAGNETISMO CONFINATO

Non solo questo nuovo sistema è silenzioso, ma elimina anche un problema solitamente associato ai tradizionali design del regolatore. Il metodo classico utilizzato per assicurare la regolazione di una suoneria meccanica si basa sulla frizione: i bracci rotanti sfregano contro le pareti all’interno di un cilindro per regolare la velocità di rotazione. Il contatto tra questi due componenti non solo produce un ronzio, ma anche usura, che aumenterà al deteriorarsi delle qualità del lubrificante. Evitando il contatto tra i componenti rotanti e la parete interna del cilindro, Breguet è riuscito a eliminare simultaneamente il rumore e l’usura.

Breguet ha racchiuso il regolatore in una gabbia di ferro in modo che i suoi campi magnetici restassero all’interno della gabbia, proteggendo così le altre parti del movimento. Inoltre, altre due caratteristiche costruttive assicurano che i magneti del regolatore non alterino il buon funzionamento dell’orologio. In primo luogo, lo scappamento e la spirale sono realizzati in silicio, un materiale con proprietà anti-magnetiche. In secondo luogo, l’architettura del movimento si è sviluppata in modo da allontanare il regolatore dal bilanciere e dallo scappamento dell’orologio. 

Integrare nel meccanismo di un orologio da polso il meccanismo di un carillon, oltre al regolatore, garante della costanza del ritmo, rappresentava già di per sé una sfida. Tuttavia, gli orologiai della manifattura, che non si preoccupavano unicamente di risolvere gli inconvenienti del sistema di regolazione classico basato sulla frizione ma anche di migliorarne le prestazioni, sono riusciti nell'impresa di creare un sistema innovativo dotato di magneti che funziona sul principio delle correnti periferiche (o correnti di Foucault). Il regolatore magnetico elimina i tipici problemi legati all'usura, al rumorio e al bisogno di grandi quantità di energia, assicurando nel contempo una maggiore precisione.

Nel 2010, Breguet integra in anteprima mondiale un regolatore magnetico di suoneria nel modello 7800 “La Musicale”. La Maison dimostra che invece di cercare di contrastare gli effetti del magnetismo, il fenomeno poteva essere sfruttato per migliorare il funzionamento dei movimenti dell’orologio.

Modelli con quest'invenzione

X
+
-
X
+
-
Back to top