Carica automatica

Una massa fissata su un braccio rotante sale e scende per caricare la molla. I moderni orologi a carica automatica sono dotati di una massa oscillante.

1780, L'OROLOGIO "PERPETUO"

L'obiettivo che Abraham-Louis Breguet si proponeva di raggiungere era al tempo stesso semplice ed estremamente ambizioso: un orologio che si caricasse da solo, senza bisogno di una chiave o di altri interventi esterni. Come al solito, Breguet non rivendicò né l'idea né il termine "perpetuo", prendendosi il merito solo – come se fosse poco – dell'invenzione di un sistema affidabile ed efficace: una massa oscillante "a scosse" che rispondeva ai movimenti del polso e agli spostamenti a piedi di chi indossava l'orologio. La massa oscillante, dotata di molle che le permettevano di tornare alla posizione di partenza dopo ogni movimento, sollevava due bariletti, fermandosi quando le molle avevano raggiunto la massima estensione.

1780, L'OROLOGIO "PERPETUO"

La perfezione di questo sistema rappresentò il primo grande successo della carriera di A.-L. Breguet. All'epoca, diversi contemporanei di Breguet stavano cercando una soluzione al problema, ma senza ottenere risultati convincenti; lui fu il primo a scoprire, con il suo orologio dotato di una massa oscillante in platino, una formula che avrebbe permesso di realizzare un orologio automatico affidabile. Il suo primo orologio perpetuo venne venduto al duca d'Orléans nel 1780.

A partire dal 1780, i suoi "orologi a carica automatica" gli sarebbero valsi una grande fama alla corte di Versailles e in tutta Europa. All'epoca unici nel loro genere per tecnica ed estetica, gli orologi perpetui – i segnatempo dei sovrani per eccellenza – restano ancora oggi uno dei simboli più emblematici del fenomenale genio creativo del loro inventore. A.-L. Breguet costruì e vendette una sessantina di esemplari dal 1787 al 1823, e possiamo presumere (in assenza di documentazione) che fra il 1780 e il 1787 ne realizzò all'incirca altri venti o trenta.

Il modello Classique Grande Complication Tourbillon 5317 è perfetto per ospitare l'invenzione più spettacolare di Breguet e senza dubbio la più bella di tutte le complicazioni orologiere, sviluppata oltre 210 anni fa per compensare gli effetti della gravità. Sul fondello, la massa oscillante a forma di B rivela lo splendore del movimento meticolosamente inciso a mano.

Modelli con quest'invenzione

X
+
-
Cliccare su ogni pulsante per attivare o disattivare la tipologia di cookie corrispondente. Il pulsante colorato indica che i cookie corrispondenti sono stati attivati (blu) o disattivati (grigio).
I cookie garantiscono all’utente un’esperienza ottimale del sito. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l’utilizzo dei cookie. È possibile modificare le impostazioni per attivare o disattivare le varie categorie di cookie. For more information, please also refer to our Cookie Notice.